Dieta del gelato, 1.300 calorie per avere tutto

D’estate cosa c’è di meglio per rinfrescarsi e nutrirsi al tempo stesso di un bel gelato? Nulla, ma resta sempre il problema delle calorie e di tutte le dicerie, in parte false, sul suo potere nutrizionale sin troppo elevato. Invece il gelato è in grado di fornire importanti elementi nutritivi al nostro corpo grazie alla sua elevata qualità di proteine, grassi, zuccheri semplici, fosforo e calcio.

Ecco un regime alimentare che smentisce alcuni falsi miti su uno dei prodotti più amati

Dieta del gelato

Merito soprattutto dei suoi componenti principali, ossia latte e uova che contengono amminoacidi essenziali che risultano indispensabili per l’organismo. Inoltre grazie all’elevata quantità di calcio il gelato soccorrerà soprattutto le donne nella prevenzione dell’osteoporosi, mentre il lattosio e il saccarosio con i loro zuccheri forniscono energia in temi brevi.

Ecco perché anche in questo periodo si può seguire una dieta a base di gelato che apporterà 1.300 calorie al giorno e permetterà di perdere almeno due kg. alla settimana. Ovviamente questo sarà uno dei pasti principali della giornata, possibilmente a pranzo, mentre nell’altro dovremo dare spazio a carboidrati e vitamine, in particolare quelli forniti da pasta, carne e verdure. E tra i gelati, meglio privilegiare quelli alla frutta che comunque contengono meno e calorie ma sono anche più facilmente digeribili.

Ecco un menù di massima da seguire. Il primo giorno a colazione 200 ml di latte parzialmente scremato, 2 fette biscottate integrali e marmellata light. A pranzo gelato allo yogurt e 200 gr. di frutta fresca. Invece la sera 70 gr. di insalata di pasta con carote, tonno, uovo sodo, olive, un cucchiaino d’olio extravergine e una fetta di pane integrale. Al martedì la giornata comincia con 125 gr. di yogurt magro e 4 biscotti integrali, mentre a mezzogiorno gelato fior di latte e 200 gr. di fragole. La sera invece 80 gr. di risotto con zucchine, 150 gr. di carpaccio di manzo, insalata di pomodori.

Il terzo giorno a colazione 100 gr. di crostata alla frutta e un bicchiere di latte parzialmente scremato, a pranzo gelato alla frutta e 200 gr. di frutta fresca e a cena 80 gr. di pasta con il tonno, seguita da un’insalata mista e una fetta di pane integrale. Giovedì poi al mattino 125 gr. di yogurt bianco, 30 gr. di cereali mentre a pranzo gelato affogato al cioccolato; a cena invece 70 gr. di spaghetti con le vongole, petto di pollo con fagiolini bolliti e una fetta di pane integrale. Infine il quinto giorno a colazione 200 ml di latte parzialmente scremato, 2 fette biscottate integrali e un cucchiaino di miele. A pranzo gelato alla fragola e una fetta di cocomero e a cena una sogliola al forno con insalata di pomodori e 60 gr. di pane integrale.